L’Associazione culturale Quattroetrentatre nasce nell’estate del 2014, con l’intento di cambiare un territorio troppo spesso relegato a periferia culturale  in luogo di interscambio, che possa senza alcuna forzatura ospitare artisti e iniziative di respiro nazionale e internazionale.

La prima iniziativa risale al 2014 con Oltremente, festival di jazz contemporaneo, realizzato a Punta Secca, location resa famosa dalla serie televisiva “Il Commissario Montalbano”.

Oltremente 2014 è stata il nostro banco di prova, il segnale che   iniziative culturali, anche se apparentemente rivolte ad una nicchia, fungono da richiamo per un pubblico vario di età ed estrazione culturale. A Puntasecca in soli tre giorni abbiamo assistito con piacere al consolidarsi di un pubblico affezionato, anche grazie all’attività laboratoriale rivolta ai giovani, che sempre accompagna ogni nostra iniziativa.

2014

2015

Nel gennaio del 2015 organizziamo per il teatro Comunale di Vittoria e per il Teatro Garibaldi di Modica il Concerto di Capodanno con l’Italian Ensemble del Bellini di Catania. I musicisti hanno conquistato il pubblico a teatro, alternando momenti classici eseguiti magistralmente a momenti di puro entertainment.

Nella primavera del 2015, incoraggiati dal crescente successo delle passate stagioni, in termini di pubblico e di critica specializzata, presentiamo la stagione di musica contemporanea “Paralleli Sonori 2015” per il Teatro comunale di Vittoria, proponendo una miscela di musica contemporanea di alta qualità e produzioni “alternative”.

Nell’estate dello stesso anno ritorna per la seconda edizione,Oltremente Festival 2015, manifestazione seguita con grande interesse dalla critica specializzata.

Nel maggio 2016, nasce RiMusicazioni, un progetto di cinema muto sonorizzato con concerti dal vivo, ispirato alle tradizionali sonorizzazioni di film muti del secolo scorso.

I progetti individuati esplorano i diversi linguaggi espressivi: dal classico accompagnamento al pianoforte tipico dei primi del ‘900 all’interpretazione e rivisitazione in chiave contemporanea, in cui la musica diventa protagonista stravolgendo e non solo accompagnando il fluire delle immagini.

Nell’estate 2016, presentiamo a Scoglitti M.O.L.O.(Musiche Oltre l’Orizzonte).

M.O.L.O., è un festival di musica world che nasce, come suggerisce l’acronimo, di fronte al mare, sul molo del porto di Scoglitti. Il porto da sempre simboleggia il luogo dell’accoglienza, luogo d’incontro di popoli e culture, come la musica del resto.

Nella stessa stagione presentiamo la terza edizione di Oltremente, questa volta non più sotto la torre di Punta Secca, ma a Scoglitti, a completamento di una stagione iniziata con M.O.L.O. a luglio.

2016

2017

L’estate 2017 è la riconferma di M.O.L.O., giunto alla seconda edizione. Conferma anche questa volta la matrice world del festival, che vede suonare sul palco allestito di fronte al mare, artisti cileni, nordamericani e una formazione proveniente dal Nord Europa.

Quattroetrentatre

Il 29 agosto 1952 il compositore americano John Cage presenta al pubblico della Maverick Concert Hall, nei pressi di Woodstock, quella che divenne poi la sua composizione più celebre: 4’33”.Il brano, eseguito in 3 movimenti, che sommati danno i famosi quattro minuti e 33 secondi di silenzio, getta le basi per una nuova visione del suono in cui il silenzio diventa parte integrante di un brano musicale, al pari delle note suonate. Volevamo omaggiare Cage e un particolare momento della sua carriera che ha rappresentato uno spartiacque per la musica contemporanea, una nuova rivoluzione che ha aperto le porte alle avanguardie musicali di fine secolo.